IL RITIRO CONTINUA – Doppia seduta di allenamento, domani amichevole con l’Equipe Campania e mercoledì si va a Scafati

Dopo le due amichevoli tra sabato e domenica, giocate tra l’altro con un caldo asfissiante, il Portici è tornato ad allenarsi al “San Ciro” con la doppia seduta. Quella mattutina è stata dedicata ad un lavoro di scarico e defaticamento, come era giusto che fosse dopo il sacrificio di due partite nel giro di neanche 24 ore. La squadra ha risposto bene alle sollecitazioni del mister, i primi test, pur con un grado di attendibilità modesto, hanno riservato dei sorrisi ed evidenziato uno stato di forma e prolificità impressionante da parte degli attaccanti. Dei sei gol messi a segno tra Cervinara e Rinascita Vico, cinque portano la firma delle nostre bocche da fuoco, Ioio ha aperto le danze, poi doppietta di Murolo il sabato e di Rima la domenica, l’altra rete è stata siglata da Basso. La porta di Amato è rimasta sempre inviolata, il portiere classe ’97 ha avuto modo di esaltarsi contro il Cervinara neutralizzando il rigore calciato da Russo quando il risultato era ancora inchiodato sullo 0-0. Il 4-3-3 di mister Borrelli inizia a funzionare, e ci sono anche tanti under che scalpitano per dimostrare il loro valore. L’inizio della settimana, dunque, è servito per un lavoro soft poi, dopo le ormai consuete, immancabili e sicuramente gradite tappe a La Conchiglia e al Lido Arturo, si è ritornati in via Farina per la sessione pomeridiana. Si è lavorato tanto con il pallone, alla luce della qualità che alberga in questo organico, ma non sono mancati gli esercizi di potenziamento e scarico. I giocatori affrontano con serenità caldo e stanchezza, mister Borrelli sa come incitarli e loro sgobbano senza denunciare neanche un accenno di insofferenza. Anzi, a dimostrazione di come siano carichi, nella partitella nessuno ci sta a soccombere perché, in fondo, vincere contro i compagni di squadra è sinonimo di prese in giro negli spogliatoi, anche così si fa gruppo e si sente meno la fatica. Ormai si sta entrando nel vivo e, dopo i primi due test della scorsa settimana, ne arrivano altri. Martedì è prevista l’amichevole al “San Ciro”, ore 17.00, contro l’Equipe Campania, dove bisognerà confermare quanto di buono fatto nelle prime due uscite. Del resto, se si vuole vincere in allenamento, figurarsi contro squadre avversarie, e non importa se in palio non vi è nulla. Per mercoledì è stata fissata un’amichevole di lusso contro la Scafatese 1922, alle 16.30 al “Comunale 28 Settembre” di Scafati. La compagine gialloblu, affidata alla guida di mister Macera, lo scorso anno ha disputato una stagione di Eccellenza di alto profilo provando, fino all’ultimo, ad entrare nella volata primato con Gragnano e Sant’Agnello. Ai play off, dopo aver superato la semifinale pur pareggiando contro il Real Vico Equense proprio di Macera, in finale non c’è stato nulla da fare contro i costieri del Sant’Agnello, attrezzati per vincere il girone. Sarà un test molto importante quello contro i canarini, certi che il nostro Portici saprà farsi valere, sicuramente ne uscirà una gara aperta, equilibrata e godibile. Ma l’appuntamento è a domani, verrà a farci visita l’Equipe Campania, la concentrazione deve restare alta affinché anche la terza amichevole finisca con gli applausi dei porticesi.

Ufficio Stampa A.S.D. Portici 1906 – Maurizio Longhi

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *