Ci si prepara per il debutto in campionato

Dopo la netta vittoria contro la Juve Pro Poggiomarino alla prima di coppa Italia, ieri pomeriggio il Portici è ritornato al lavoro per preparare la difficile trasferta di Volla. C’è molta attesa anche per la prima di campionato, la gente vorrebbe rivedere la stessa squadra feroce e determinata vista domenica scorsa a Torre del Greco. Chi era presente sugli spalti si è divertito tantissimo, una vittoria che ha strappato applausi e deliziato i palati vedendo i nostri giganteggiare contro i rispettivi avversari, interdetti e impalati. Se si giocherà sempre con questa intensità, gli amanti del calcio nella nostra città, non potranno restarsene a casa e far finta di niente. È ancora presto per fare bilanci ma in questo primo mese, tutte le volte che ha messo piede sul rettangolo di gioco, questo Portici ha fatto divertire, certo ora inizia il campionato e lì cambiano le cose. Bisogna essere chiari e franchi, dopo Volla possiamo avere un’idea ancora più completa della forza di questa squadra, se dovesse deludere, si dovrà avere l’onestà intellettuale di ammetterlo. Ma per il momento si è guadagnata dosi di fiducia, indipendentemente dal poker rifilato alla Juve Pro Poggiomarino, dall’abnegazione con cui si allena, dalla complicità creatasi tra i ragazzi, aspetti che risaltano e che inducono all’ottimismo. Suonare le fanfare potrebbe essere fuorviante, ma ci sono dati già accertati, come il fatto che la squadra abbia ottime potenzialità. Poi l’andare bene o meno dipenderà da molteplici fattori, nel calcio la legge dell’imponderabile è spietata, una grande squadra, nel momento in cui le cose dovessero mettersi male, fa emergere una forza mentale in grado di farla rialzare. A Volla non è l’unico ma il primo banco di prova, mister Borrelli, subito dopo la gara di domenica, ha bandito ogni soverchio entusiasmo parlando di una finale da giocare. È vero, una finale, cioè, una di quelle gare in cui sai che non puoi steccare, che un passo falso potrebbe vanificare tutto un percorso, con questa mentalità bisogna scendere in campo anche quando il percorso è appena agli inizi. Bene così, la mentalità è quella giusta, i ragazzi lo sanno e la mettono in pratica. Ieri c’è stato il primo allenamento settimanale che condurrà al debutto in campionato, un debutto assoluto per mister Borrelli da allenatore ma domenica scorsa già ha rotto il ghiaccio e non poteva farlo meglio. Ci si allena anche oggi, anche giovedì, poi ci sarà la rifinitura, giorni di intenso lavoro per preparare la trasferta in terra vollese sperando in un Portici dalle due C: convincente ma soprattutto corsaro.

Ufficio Stampa A.S.D. Portici 1906 – Maurizio Longhi

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *