Casalnuovo: scopriamo i nostri avversari

La classifica può trarre in inganno perché vedendo il Casalnuovo a soli quattro punti, di cui tre conquistati nell’ultimo turno contro la giovanissima e per il momento acerba Arzanese, si può pensare che per il Portici sarà una partita facile. Macché! Questa è una squadra che sta pian piano cercando il proprio equilibrio e non è molto lontana, rinforzandosi poi con innesti di categoria. Ma, prima di passare ai nomi degli elementi più esperti dei granata, c’è da dire che la società ha optato anche per una continuità dello staff tecnico dopo la promozione ottenuta lo scorso anno. Mister Castaldo ha condotto il Casalnuovo in Eccellenza dopo un anno lungo ed emozionante dove i granata si sono aggiudicati le due sfide play off giocate entrambe in trasferta contro Rinascita Vico e Cimitile. L’inizio di questo campionato non è stato molto positivo anche perché sono state affrontate squadre come Savoia, Sessana, Sibilla e il Gladiator, attuale terza forza della classifica, non è riuscito ad andare al di là del pari contro i granata. A quanto pare, non si sbandierano grosse pretese per quest’annata ma, da squadra neopromossa, l’obiettivo primario è quello di mantenere la categoria per poi provare a divertirsi il più possibile. Certo, i nomi sono di un certo spessore e, nel 4-3-3 di mister Castaldo, tra i pali c’è un portiere affidabile come Sollo, ex Arzanese. Uno dei punti di forza del Casalnuovo è sicuramente la coppia di centrali difensiva composta da Scafaro e Scognamiglio, due corazzieri esperti che tengono saldo il pacchetto arretrato. Due difensori che hanno già alle spalle anni di esperienza e su cui si può fare cieco affidamento. A centrocampo, spicca la sapienza tattica di Siciliano, un altro dei trascinatori dello spogliatoio, uno deputato a svolgere il ruolo di regista avendo le spalle coperte da un incontrista come Pallonetto che ha il compito di fare legna in mediana. In attacco, poi, c’è una batteria di giocatori di tutto rispetto, ai quali bisogna riservare una marcatura particolare perché, se in giornata, possono davvero risultare pericolosissimi. Il volto nuovo è quello di Pagano che, presumibilmente, debutterà proprio domenica al “Liguori” contro il Portici. Stiamo parlando di un ariete che vive per il gol e che lo scorso anno, tra Campania Ponticelli e Gladiator, è arrivato a segnare diciotto reti, uno prolifico e che conosce benissimo la categoria. Anche i compagni di reparto sono da tenere in debita considerazione perché c’è Sorrentino che ha già segnato tre reti in questo inizio di campionato e Imparato che, quest’anno, aveva iniziato il ritiro con il Savoia per poi accasarsi a Casalnuovo. È sicuramente una squadra dalle buone individualità e destinata a salire in classifica, l’ingaggio poi di uno come Nunzio Pagano ne farà lievitare il tasso di competitività. La vittoria ottenuta con l’Arzanese, pur in un test non tra i più attendibili, ha comunque portato quei tre punti che servivano per il morale e gli uomini di mister Castaldo verranno in casa porticese per giocarsi la partita.

Ufficio Stampa A.S.D. Portici 1906 – Maurizio Longhi

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *