Il servizio su Portici-Gladiator e le dichiarazioni dei protagonisti

Dalle immagini girate dalle telecamere di Sport Event, si può vedere la bella e convincente vittoria del Portici, impostosi con un tris contro il Gladiator, quinta forza del girone. Dinanzi ad una buona cornice di pubblico, gli azzurri sono scesi in campo col piglio della grande facendo capire subito di voler fare la voce grossa e di non mettere in discussione la posta in palio. Pare che le vittorie alzino notevolmente il livello di fiducia di questi ragazzi che sanno vincere anche con una certa disinvoltura, ed è questo che sbalordisce di più. Si affrontava sempre una squadra, come quella sammaritana, reduce da due vittorie consecutive e, quindi, in un buono stato di forma ma in campo c’è stata una netta superiorità. Nella ripresa, con i nerazzurri ritornati in partita grazie al gol al termine del primo tempo, si poteva assistere ad un maggiore equilibrio, invece, c’è stato solo il Portici in campo, come se gli avversari fossero stati depotenziati. A fine gara, si è presentato ai microfoni della stampa, il presidente del club vesuviano, Lorenzo Ragosta, il quale ha detto che la squadra è sulla buona strada e che non si trova così in alto per puro caso. Si era sempre professato fiducioso ma, dopo undici partite, il lavoro sta dando i suoi frutti, il che può essere anche merito della società che lascia lavorare squadra e allenatore nella massima tranquillità. Il presidente ritiene che contro la Boys Caivanese sarà una bellissima partita perché si affrontano due squadre rivelazione che praticano un buon calcio. Il direttore sportivo, Orlando Stiletti, ha rivolto i suoi complimenti alla squadra per l’ottava vittoria consecutiva, risultato che non lo induce a sbilanciarsi sulle ambizioni per questa stagione: si deve pensare a migliorare il piazzamento dell’anno scorso, poi si vedrà in che modo. La speranza è di rimanere il più a lungo possibile in questa posizione, mentre ora bisogna affrontare con la massima umiltà le prossime due partite contro Boys Caivanese ed Herculaneum. Marco Mazziotti, tecnico del Gladiator, si è mostrato rammaricato per l’approccio alla gara timido e timoroso della sua squadra, un difetto che, a suo dire, si manifesta puntualmente contro le avversarie d’alta classifica. Per lui, il doppio vantaggio porticese dopo dieci minuti, ha condizionato troppo la partita dei suoi che, pur avendo accorciato le distanze a fine primo tempo, nella ripresa non hanno avuto la forza di provare a pareggiare e poi, l’espulsione di Riccardis, ha spianato la strada al Portici per chiudere la partita.

Ufficio Stampa A.S.D. Portici 1906 – Maurizio Longhi

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *