Il San Vitaliano si aggiudica l’amichevole, Donato Rima in versione arbitro

La semifinale d’andata di coppa Italia contro la Sessana si giocherà il 6 gennaio alle 14.30 ma non si sa ancora dove, prende corpo l’ipotesi “San Ciro” anche se non ci sono decisioni ufficiali. Intanto la squadra ha sostenuto questi tre giorni di allenamento prima degli ultimi giorni di riposo per Capodanno, poi si preparerà la sfida contro la compagine aurunca. C’è tanta voglia di conquistare la finale, sicuramente non sarà facile contro una Sessana che ha ritrovato fiducia, quindi, serve il Portici migliore per coltivare questa speranza. La squadra deve ancora ritrovare i ritmi giusti e qualche acciaccato, non manca il lavoro per l’infermeria azzurra in questi giorni, mai così in piena attività. Scielzo sta svolgendo un lavoro a parte, Murolo pure è affaticato, addirittura Rima, nell’amichevole giocata contro il San Vitaliano, si è esibito da arbitro. In quest’amichevole del mercoledì, gli azzurri sono stati piegati due a uno, ma davvero è stato poco più che un allenamento dove il risultato era fine a se stesso. Il gol del Portici è stato firmato da Sardo, possiamo dire un test salutare dove è emerso di nuovo ciò che finora si è rivelato un problema in alcune partite: la cattiveria sotto porta. Ne serve di più, assolutamente, perché una squadra che offre un calcio così bello come il Portici, deve concretizzare la produzione offensiva. Finora il cammino è stato superlativo ma, con maggiore cattiveria negli ultimi metri, ci si potrà divertire ancora. Questi tre giorni sono stati utili per riprendere la tabella di marcia in vista della gara di coppa Italia, lì serve il miglior Portici, concentrato dal primo all’ultimo minuto e con lo spirito di sempre.

Ufficio Stampa A.S.D. Portici 1906 – Maurizio Longhi

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *