Amato, Visone e Ineguale convocati nella Rappresentativa Juniores

Giovani ma terribili. Intraprendenti e ambiziosi, che stanno dando un grande contributo per rendere il Portici una squadra di vertice. Uno è stato chiamato per parare, Amato, e lo sta facendo alla grande, accreditandosi come uno tra i migliori in circolazione nel panorama dilettantistico, gli altri per difendere le due corsie, uno è Visone, l’altro è Ineguale. Quest’ultimo, pur trovando meno spazio rispetto agli altri due compagni di squadra, è stato premiato con questa convocazione nella Rappresentativa Juniores per il raduno del 14 gennaio. Del resto, è questa la notizia: la convocazione di tre nostri under nella selezione regionale. Dicevamo di Gabriele Ineguale, sì, uno che merita tutta la fiducia possibile perché, quando è stato chiamato in causa, si è sempre fatto trovare pronto giocando con la massima diligenza e abnegazione. Mister Borrelli lo tiene molto in considerazione, e la sua crescita è indiscutibile. Non solo è andato in gol in una partita del girone di coppa Italia, contro la Rinascita Sangiovannese, ma nelle ultime due gare di campionato prima della sosta, ha fatto vedere le sue qualità. A Mondragone, è partito titolare e la sua prestazione ha superato di gran lunga la sufficienza, mentre con lo Stasia, è stato mandato in campo da mister Borrelli quando si era nel momento di maggiore forcing e la sua spinta ha conferito più verve alla fase offensiva. Ora ha una ulteriore chance per dimostrare di essere un prospetto interessante, come lo sono gli altri suoi due compagni di squadra con cui condividerà questa esperienza. Antonio Visone si è appropriato della corsia di destra e la presidia già da veterano, con quell’autorevolezza tipica di uno con tanti anni di carriera alle spalle. L’ex Puteolana, ha giocato tantissimo, confermando tutte le ottime referenze sul suo conto, anzi, andando anche oltre. Il caso vuole che Visone e Ineguale si somiglino molto fisicamente, entrambi dotati di un fisico snello e slanciato, da calciatore, in poche parole. Anche Ciro Amato è stato convocato, ma lui ormai ha fatto capire già a tutti che l’Eccellenza gli sta troppo stretta, non c’è partita in cui non dimostri di valere una categoria superiore. Proprio nell’ultima contro la Sessana, andata della semifinale di coppa Italia, è stato prodigioso su alcuni interventi, come se fosse nato solo ed esclusivamente per parare. Ci sarebbe tanto da dire su di lui, ma i due rigori consecutivi neutralizzati contro Boys Caivanese ed Herculaneum, l’hanno eletto ad idolo dei tifosi. Nel sentitissimo derby contro la capolista di mister Squillante, così come Scielzo ha segnato, lui ha salvato il risultato e questo lo fa entrare di diritto nel cuore dei porticesi. Amato, Visone, Ineguale, i primi due del ’97, il terzo del ’98, una grande soddisfazione per loro questa convocazione, tre bravissimi ragazzi oltre che giovani calciatori vogliosi di emergere e su cui il Portici ha creduto ciecamente.

Ufficio Stampa A.S.D. Portici 1906 – Maurizio Longhi

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *