Un pezzo di storia al Vallefuoco, Portici – Messina 2-1

Incredibile esordio in serie D dopo 22 anni. La formazione del mister Gianluca Esposito comincia subito bene con Antonio Cherillo protagonista di due azioni offensive. Il Messina tenta una conclusione dalla distanza al 12′ ma la palla termina sul fondo. Per i primi trenta minuti le due squadre lottano a centrocampo con un sostanziale equilibrio. Al trentesimo minuto il Portici trova lo spunto vincente grazie ad un azione di Cherillo che passa la palla a Maggio che riesce ad andare a segno con uno splendido pallonetto. Verso la fine del primo tempo, il Messina va vicino al pareggio con Carini ma la palla viene respinta dalla difesa. Al 13′ è ancora il Portici in fase offensiva, Cherillo ha l’opportunità di segnare, ma la sua conclusione viene respinta dalla difesa. Il Portici trova il secondo gol  grazie a Grieco che batte il portiere del Messina. Il Messina ci riprova al 23′ calcio d’angolo con il colpo di testa di Colombini che viene bloccato da Sorrentino. Al 31′, occasione per il Portici con Cherillo che colpisce di testa sotto porta ma il pallone termina alto. Quasi al termine della gara, la conclusione di Bonaddio sfiora il palo della porta di Sorrentino. Allo scadere dei 5 minuti di recupero assegnati dall’arbitro, Montuori salva il Portici con un incredibile salvataggio al limite delle porta.

<<Un ottimo inizio di campionato, una vittoria di prestigio contro una grande squadra – analizza il mister Gianluca Esposito -. Partire bene fa sempre piacere e ci sprona, ma abbiamo tanto lavoro da fare. Mi congratulo con i ragazzi per la grinta e la tenacia, anche se hanno avuto un po’ paura di vincere nella fase finale della partita>>.